Tutto il meglio delle Dolomiti e del Cadore

Vivere in Montagna

Lame a nastro per segatronchi: ecco cosa sapere per fare la scelta giusta

Lame a nastro per segatronchi ecco cosa sapere per fare la scelta giusta

La lavorazione del legno è una di quelle attività che necessita un certo tipo di precisione e manualità nella sua esecuzione: per falegnami professionali, artigiani o semplici amanti del bricolage, la scelta delle giuste lame a nastro per segatronchi (come quelle di Crocoblade) si rivela fondamentale per essere in grado di eseguire un lavoro eccellente tramite movimenti facilitati su qualsiasi tipo di materiale.

Le lame a nastro sono degli strumenti piuttosto interessanti nel campo della falegnameria e il loro utilizzo non è così complicato come potrebbe sembrare, specialmente se si ha un minimo di esperienza e si seleziona la lama maggiormente adatta al lavoro che si desidera svolgere.

É infatti sempre molto importante e utile capire come muoversi in questo campo prima di procedere all’acquisto di una lama: questa può infatti rivelarsi sbagliata per il proprio scopo per via delle sue caratteristiche tecniche.

Le caratteristiche delle lame a nastro per segatronchi

Prima di tutto è fondamentale premettere che le lame si suddividono in due categorie principali: quelle larghe e strette.
Le lame larghe si riconoscono per la loro struttura robusta e, pur non offrendo una grandissima precisione nel taglio, scorrono ad un’alta velocità risultando perfette per lavori che non richiedono un taglio minuzioso.
Le lame strette invece offrono il vantaggio di un taglio esatto e accurato, per cui adatte a falegnami e artigiani che necessitano uno strumento di assoluta precisione.

Oltre alla misura della lama, si devono considerare la profondità e la velocità di taglio: vi sono infatti lame a nastro con motore a velocità fissa oppure regolabile, e questa scelta dipende principalmente dal tipo di risultato finale si desidera ottenere e dal tipo di lavoro che deve essere effettuato.
Di solito, più la lama è sottile e minore sarà la velocità massima consentita, per cui per qualsiasi lavoro che richieda una certa meticolosità è bene scegliere macchine dalla lame fini e relativamente lente.

La scelta migliore dal punto di vista tecnico, è comunque quella di optare per una macchina che permetta un cambio rapido delle lame a nastro, in maniera tale da poter avere diversi modelli in grado di adattarsi ad ogni esigenza e situazione.

Come scegliere la forma più adatta dei dentini per lame a nastro

Uno dei parametri da prendere in esame per quanto riguarda la scelta corretta delle lame a nastro, è la forma dei dentini che deve essere adatta per il tipo di materiale sul quale si andrà a lavorare.

Scegliere una lama dotata dei giusti dentini consente inoltre di avere una maggiore stabilità e controllo nell’utilizzo del segatronchi.
Sul mercato si possono trovare diverse forme che si distinguono in due gruppi: H, P, K utilizzate per tagliare materiali piuttosto robusti e densi, e la N (conosciuta anche col nome di dente standard) che si presenta alquanto versatile, flessibile e adatta per lavori di precisione.

Con l’utilizzo dei dentini standard si riesce anche a limitare le vibrazioni, i tremolii e gli attriti permettendo così di effettuare e curare i tagli in maniera più precisa e dettagliata possibile.

Trattandosi di un campo nel quale si ha una vasta scelta, chiunque sia alla ricerca di una lama a nastro per un determinato scopo ha la possibilità di scegliere su un’ampia gamma disponibile, potendo cambiare la lama stessa anche durante l’esucuzione del lavoro in quanto possono essere facilmente esportate.

L’importanza nello scegliere la giusta lama a nastro

Un altro fattore significativo che riguarda tutte le lame a nastro, è la loro funzionalità tramite un meccanismo ad inerzia che permette di renderle stabili pur lavorando ad alta velocità.

Questo speciale meccanismo fa in modo che la lama continui a lavorare e subire l’attrito anche dopo che la forza motrice è diminuita, ottimizzando i tempi ed evitando di ottenere come risultato finale zone ruvide o addirittura bruciate.

Ecco perché la scelta di una lama a nastro che si adatti alla perfezione al proprio segatronchi deve essere effettuata con attenzione e senza essere sottovalutata, usufruendo anche dell’esperienza e dei validi consigli da parte di professionisti nel settore.