24 Maggio 2024

Domegge di Cadore

Tutto il meglio delle Dolomiti e del Cadore

Nuove professioni: lo scout locator

Se vivi in una zona ad alta attrattività turistica come le Dolomiti , oppure ti piace viaggiare e attraversare ambienti e città che sono mete per visitatori e turisti, la professione di scovare ambientazioni che possono diventare location per video e fiction può essere una scelta particolarmente interessante. 

Uno scout locator è una persona che conosce perfettamente la propria città e le sue caratteristiche. Magari vi ha vissuto per decenni, quindi conosce ogni angolo, ogni cinema, ogni spazio interessante o eccentrico e ogni casa che potrebbe apparire adatta a un film sui fantasmi. Uno scout locator dspone di doti da comunicatore, sintetizza  i follow-up ed è un maestro dei dettagli. Si occupa di ricercare location in ambito locale o internazionale (poco importa) adatte a un copione.

Quali sono i compiti di uno scout locator?

Uno scout locator è una delle prime persone assunte per una produzione video. È colui che materializza le aspettative del regista per i set e le location in genere. Grazie alla memoria, i gli scout locator presentano una lista di location generali al regista come punto di partenza.

Preferibilmente, queste location sono vicine tra loro per ragioni logistiche e di budget. Il numero di location “indispensabili” presenti nella sceneggiatura determinerà il numero di giorni di ripresa necessari.
Dopo che il regista seleziona le location potenziali e le date di ripresa, spetta allo scout locator recarsi in questi luoghi, scattare foto e video clip dei posti, interni ed esterni,  scoprire le dimensioni del pavimento o del terreno (planimetrie, mappe e satelliti Google sono molto utili) e identificare potenziali problemi.

Lo scout locator considererà aspetti come: Dove parcheggerà il camion grip? Se si tratta di una produzione di grandi dimensioni, dove saranno posizionati i bagni chimici? Dove allestire il servizio di ristorazione? Quali ristoranti si trovano nelle vicinanze? Dov’è l’ospedale più vicino? C’è connessione Wi-Fi? Dov’è la presa elettrica? Da dove arriverà l’alimentazione per una ripresa all’aperto?

Ci sono altri dettagli che lo scout locator dovrà fornire, come la direzione del sole e l’orario di alba e tramonto, specialmente per una ripresa all’aperto. Durante quella stagione, dove si muoverà il sole nel cielo? Quali sono le previsioni del tempo? Potrebbe piovere? Dov’è l’aeroporto rispetto alla location scelta? Ci saranno jet che sorvoleranno il cielo durante le scene sensibili? Quante volte? E i camion della spazzatura? E il traffico? Ci saranno giardinieri con soffiatori per cui potrebbe essere necessario pagare un extra? Ci sono altri potenziali conflitti che potrebbero influenzare la qualità audio o video?

Il giorno della ripresa, lo scout locator della produzione dovrà esaminare nuovamente la location. Una location esaminata una domenica sera potrebbe essere completamente diversa il lunedì mattina successivo o il venerdì successivo.
Il processo di ricerca delle location e la fornitura di informazioni al regista continuerà fino all’inizio della produzione. A seconda di come il produttore desidera procedere, o lo scout locator o un responsabile delle location negozierà l’uso della location, otterrà autorizzazioni e permessi dalla commissione cinematografica locale per l’uso della location e condividerà eventuali restrizioni o regolamentazioni che influenzano la ripresa con il produttore. farà anche attenzione a un aspetto poco noto ai più: se la location è il “soggetto” delle riprese, come potrebbe essere una villa o un castello impiegato all’inizo di un video, anche la location deve avere una liberatoria per l’uso nel video, come spiegato in questo articolo sulla possibilità di fare riprese video con droni su propietà private.

Lo scout locator o il responsabile invierà anche lettere ai vicini per informarli della produzione.

Quali passi bisogna compiere per diventare uno scout locator?

Considerare la ricerca di location come una gita, incontrare molte persone diverse e visitare molti luoghi bellissimi è certamente un’interpretazione. Ma per un produttore o un regista, lo scout locator è un ponte fondamentale tra il mondo reale e il mondo del cinema o della televisione. Gli scout locator sono la chiave per ottenere quella location perfetta che darà vita al copione. Ecco alcuni passi da seguire per diventare un ricercatore di location di successo:

  • Formazione: Non è necessario avere un diploma specifico per diventare uno scout locator, ma alcune scuole offrono corsi di produzione cinematografica o televisiva che potrebbero includere la ricerca di location. Questi corsi possono fornire un’ottima base per iniziare.
  • Esperienza: Come in molti altri settori, l’esperienza è essenziale. Iniziare come assistente di produzione o come assistente dello scout locator. Ogni produzione è diversa, quindi lavorare in diverse produzioni può offrire una vasta gamma di esperienze.
  • Networking: Come in qualsiasi ambito lavorativo, è importante costruire una rete di contatti. Partecipare a eventi dell’industria, come fiere, conferenze e festival cinematografici, può aiutare a costruire relazioni con produttori, registi e altri professionisti del settore.
  • Competenze: È essenziale avere ottime capacità organizzative e di gestione del tempo. La capacità di negoziare e comunicare efficacemente con proprietari di immobili, amministratori locali e membri della troupe è altrettanto cruciale.
  • Aggiornamento: Le location, le leggi e la tecnologia cambiano costantemente. Mantenere aggiornate le proprie competenze e la propria conoscenza dell’industria è essenziale.

 Ph olivier-miche-unsplash