Tutto il meglio delle Dolomiti e del Cadore

Servizi utili

Permuta oro usato: meglio in gioielleria o al Compro Oro?

Vendere oro usato meglio in gioielleria o al Compro Oro

Chiunque voglia liberarsi degli ori che non usa più e, magari, guadagnarci qualcosa si fa la stessa domanda: meglio permutare l’oro in gioielleria oppure nei Compro oro?
Qualunque sia il tipo di gioiello a cui scegliete di rinunciare, è giusto che i vostri ori ricevano una valutazione basata su una quotazione efficace, trasparente e sicura.
Perciò, scegliere il professionista a cui affidarsi è importante per fare un buon affare e, soprattutto, evitare le truffe!
Secondo alcuni la gioielleria da maggiori sicurezze e garanzia, tuttavia i compro oro non sono da meno e, spesso e volentieri, propongono offerte più redditizie di quanto ci si aspetta. Tuttavia, entrambi sono dei validi canali di vendita, ma la differenza sta nelle modalità di organizzazione del lavoro.
Quindi, se avete dell’oro usato da vendere ma non avete ancora deciso l’esercente da cui recarvi questo articolo può aiutarvi a chiarire le idee!
Ecco di seguito alcune importanti informazioni per prendere la decisione giusta.

Le similitudini e differenze di servizio tra gioielleria e Compro Oro

Per vendere l’oro l’importante è riuscire ad ottenere la massima quotazione possibile, ma perché sia così bisogna rivolgersi all’intermediario più appropriato.
Sia le gioiellerie che i Compro Oro sono enti autorizzati per fare operazioni di compravendita, perciò la scelta finale è dettata solo da un principio di convenienza.
Partendo dai punti in comune, è necessario precisare che per poter effettuare una transazione di vendita per oggetti in oro usati, entrambi gli esercenti effettuano delle valutazioni sul momento, usando un lentino o degli agenti chimici per verificare la presenza di graffi, inestetismi, controllare il peso e la caratura.
Terminato il controllo, entrambi faranno un’offerta monetaria estrapolando il prezzo della quotazione dell’oro puro in borsa e, qualora accettate la proposta, vi verrà richiesto di esibire un documento di riconoscimento che attesti la maggiore età e dovrete firmare un attestato per la privacy e di accettazione della valutazione.
La differenza sostanziale, invece, è che per le gioiellerie il servizio di valutazione e acquisto d’oro è un’attività secondaria e marginalmente rilevante per i guadagni interni, inoltre spesso gli esercenti preferiscono tenere gli articoli d’oro in permuta o rilasciare un voucher per effettuare un acquisto presso il negozio e non finalizzare una vera e propria compravendita.

Invece, per i Compro Oro si tratta di un servizio fondamentale, nonché la principale fonte di ricavi.
Ciò significa che i Compro Oro effettuano tantissime valutazioni giornaliere su gioielli in oro usati, perciò sono sempre aggiornati sulla quotazione di mercati e forniscono ai clienti riscontri concreti e molto affidabili.
Oltretutto, ciascun Compro Oro si dota di un proprio meccanismo di sicurezza e garanzia, per garantire un ulteriore servizio di rimborso e restituzione, in caso di ripensamento dei clienti.

A cosa fare attenzione quando si vende l’oro usato

Da quanto visto fin ora, emerge chiaramente che il canale di vendita migliore a cui rivolgersi per vendere l’oro usato è senza dubbio il Compro Oro.
Tuttavia, per assicurarsi di stringere un accordo sicuro e al riparo da truffe, bisogna fare attenzione e scegliere con attenzione il Compro Oro a cui rivolgersi.
In primo luogo, assicuratevi che l’esercente presso cui volete recarvi sia regolarmente iscritto al registro OAM e che abbia l’autorizzazione della Questura locale.

Successivamente, se l’esercente svolge il proprio lavoro in modo corretto e trasparente, si preoccuperà di realizzare delle foto dettagliate da più angolazioni dell’oggetto in trattativa, vi informerà in merito ai limiti di pagamento in contanti e le altre modalità di retribuzione disponibili secondo la legge.
Inoltre, per concludere la compravendita, l’operatore del Compro Oro dovrà chiedervi i documenti di riconoscimento e farvi sottoscrivere un accordo di privacy.
Infine, non lasciate il vostro gioiello finché non avrete ricevuto la ricevuta dettagliata, ovvero un documento in cui sono riportati i vostri dati personali, le informazioni circa la caratura, il peso e la descrizione dell’oggetto in vendita, la valutazione effettuata e il metodo di pagamento scelto, la quotazione dell’ora al momento e la data della transazione.

Vendere oro usato in gioielleria è possibile, esattamente come lo è presso un Compro Oro, perciò assicuratevi di scegliere l’esercente più idoneo e conveniente per chiudere un accordo profittevole in modo sicuro.