Tutto il meglio delle Dolomiti e del Cadore

Consigli per viaggiare

Harley Davidson e Cadore: un viaggio indimenticabile

Harley Davidson e Cadore: un viaggio indimenticabile

Viaggiare in Harley Davidson

Ci sono i motociclisti, e poi ci sono gli “Harleyisti”. Si, perché possedere una Harley Davidson non è come possedere una moto qualsiasi, potremmo quasi definirla come uno stile di vita. I possessori di Harley Davidson, poi, creano delle vere e proprie aggregazioni di appassionati con l’idea di compiere viaggi indimenticabili.

In questo gli italiani non sono da meno, e aiutati dal Bel Paese, possono godere di itinerari di assoluta bellezza. Uno di questi è senza dubbio da effettuare nel Cadore. Non hai ancora una Harley Davidson? Cosa aspetti, procuratene subito una?! Copri il catalogo di Harley Davidson a Torino qui https://catalanogroup.eu/american-clan.

Il viaggio in moto ha un sapore tutto particolare, è un modo di godersi i paesaggi in un modo particolare, unico, che lascia delle emozioni fortissime. Se poi lo compiete a bordo di una Harley Davidson, le emozioni saranno ancora maggiori, accompagnate dal sound del bicilindrico di Milwaukee.

Il Cadore e le sue bellezze

Posizionato nella provincia di Belluno, il Cadore è una regione storico-geografica italiana del Veneto interamente compresa all’interno del complesso delle Dolomiti Orientali. Confina a Nord con l’Austria, a Ovest con il Trentino-Alto Adige, mentre ad Est confina con la provincia di Pordenone e la Carnia.

Zona montana dunque, che per un itinerario in moto vuole anche dire prepararsi ad un poco di freddo, e dunque a munirsi di abbigliamento idoneo. Una zona ricca di laghetti, cascate, pratoni e freschi boschi. Una immersione nella natura come poche altre zone di’Italia sanno offrire, ai piedi delle Dolomiti. Come non dimenticare Cortina d’Ampezzo poi, futura capitale delle Olimpiadi invernali. Ma meritano la stessa considerazione i comuni di San Vito, Vodo, Valle, Cibiana, Pieve, Calalzo e Domegge di Cadore, tutti stupendi e indimenticabili, ognuno con le sue caratteristiche. Luoghi unici da vivere sia nel periodo estivo, sia in quello invernale. Per le escursioni in moto, decisamente meglio il periodo estivo.

Una proposta di itinerario

Nonostante siano diversi gli itinerari possibili, questo potrebbe essere un itinerario interessante per vedere un po’ tutta la zona del Cadore, e magari dare qualche spunto per un itinerario personalizzato in base ai vostri gusti. La partenza dell’itinerario è da Cortina d’Ampezzo, tornata ala ribalta come capitale delle prossime Olimpiadi Invernali nel 2026. Partendo dunque da Cortina, si esce dalla cittadina e si imbocca la SS51 in direzione Sud. Seguendo questa strada, si finisce per costeggiare il Monte Antelao e le sue bellezze. Si passa San Vito, dunque si arriva a Borca.

Proseguendo sempre oltre, si costeggia il torrente Boité, che con il suo lento scorrere ci accompagna fino a Valle in Cadore e Tai di Cadore. Li si lambisce e si arriva fino a Pieve. Qui potreste prevedere uno stop e visitare la cittadina, ne vale davvero la pena. Nel ripartire, si lascia Pieve di Cadore e si imbocca la SS52, arrivando a lambire la cittadina di Calalzo di Cadore, e poi successivamente Lozzo di Cadore. Da qui si può decidere se fare una piccola deviazione e andare a visitare in una bella escursione Vigo e Lorenzago di Cadore. Qui si giunge a a Bagni do Gogna, dove si può assistere ad un evento straordinario: qui il fiume Piave si unisce con il suo affluente di sinistra, ovvero all’Ansiei.

Seguendo l’Ansiei, si imbocca la SR48 fino ad Auronzo di Cadore, dove poter osservare il lago di Santa Caterina. Da qui si riprende la SS52, si superano Santo Stefano e San Pietro di Cadore. A questo punto si intravede il Monte Ferro, uno dei tanti picchi presenti che segna la zona di Sappada, la quale si raggiunge dopo qualche decina di chilometri di viaggio. Qui troviamo il limite tra le Dolomiti Orientali e le Prealpi Carniche, dove c’è la ripartizione politica tra Veneto e Friuli-Venezia-Giulia. Qui termina il nostro itinerario, pieno di bellezze da scoprire e che vi farà sicuramente apprezzare appieno la vostra fida Harley Davidson.