Tutto il meglio delle Dolomiti e del Cadore

Vivere in Montagna

Ecco perché avere un barbecue in muratura

Ecco perché avere un barbecue in muratura

Il barbecue a legna in muratura tende ad evocare subito l’idea di un party, feste e rimpatriate fatte attorno ad una tavola ricca di amici mentre sul fuoco fra carbone e legna cuoce la carne.

Per fare la grigliata non vi è un momento giusto in quanto è possibile farla in qualsiasi occasione e senza una specifica ragione. Chi però non sa stare dietro alla fiamma e non ha esperienza con questo tipo di cottura, si chiede subito come fare per accendere il fuoco.

Prima di rischiare di vedere tutto esploso, occorre perciò pianificare con attenzione ogni cosa. Il barbecue in mattoni viene visto quindi come una grande moda al giorno d’oggi per cuocere la carne ma in realtà risale a moltissimi anni fa, ovvero a quelli della preistoria. Furono infatti proprio i primitivi a inventare questo innovativo metodo di cottura e a creare piatti super deliziosi.

Se si sta pensando di acquistare un barbecue da giardino in muratura occorre però prestare attenzione ad alcuni semplici ma fondamentali consigli. In primis occorre comprende il suo reale funzionamento per poi concentrarsi sulle diverse tecniche da utilizzare per riuscire a far cuocere la carne nel migliori dei modi.

Gli aspetti da tenere in considerazione quando si progetta un barbecue

Ci sono innumerevoli aspetti da tenere a mente prima di dare vita ad un barbecue in muratura, a prescindere dal fatto che esso verrà piazzato in giardino, sul bordo piscina o sul terrazzo.

Per comprendere come crearlo occorre così capire come e dove posizionarlo, i metri che si hanno a disposizione per ospitarlo, il tipo di combustione che si vuole utilizzare e la tipologia di pavimentazione sul quale andrà poi collocato se in mattoni oppure in erba.

Questi aspetti inizialmente potrebbero sembrare piuttosto banali ma in realtà si rivelano nel corso del tempo e della progettazione molto importanti. In ogni caso il barbecue dovrebbe essere realizzato e collocato vicino all’ingresso della cucina, in una zona riparata dalle correnti di aria fredda.

Nel caso delle dimensioni invece sarebbe bene individuare un’area precisa in cui andrà poi ospitato. Lo spazio infatti dovrà risultare parecchio ampio per garantire una certa libertà di movimento a tutti coloro che vogliono cimentarsi nella cucina dietro al fuoco.

Un discorso a parte merita il tipo di combustione, perché spesso la maggior parte delle persone preferisce optare per un barbecue a carbone o a legna ma in commercio sono disponibili anche quelli a gas o elettrici.

Come progettare e realizzare un barbecue in muratura

L’elemento principale da tenere a mente quando si vuole realizzare un barbecue in muratura è il posto in cui dovrà essere collocato. La struttura di questo metodo di cottura si compone di ben tre muretti mentre la base per il fuoco e i ripiani sono composti da piastrelle di terracotta e mattoni refrattari.

I muri portanti in linea di massima sono formati da calcestruzzo ottenuto unendo insieme acqua, ghiaia, sabbia e cemento. Per creare l’altezza desiderata basta solamente sovrapporre uno sopra l’altro i mattoni. In questa operazione occorre utilizzare una livella per controllare se effettivamente il piano risulti ben allineato e non presenti dislivelli.

La camera di fuoco invece, va progettata prediligendo l’utilizzo di mattoni refrattari e una malta specifica da impiegare insieme allo scomparto che tiene il combustibile.
Il tocco finale e più creativo va dato ai piani di lavoro che potranno essere rivestiti con apposite mattonelle di terracotta.

Una volta realizzato il barbecue in mattoni non resta che iniziare a grigliare e invitare a casa amici e parenti per gustarsi un’ottima grigliata di carne.
Naturalmente occorre fare sempre attenzione al fuoco e non bisognerà osare troppo se non si conoscono i rischi che il barbecue spesso rischia di creare.