Tutto il meglio delle Dolomiti e del Cadore

Servizi utili

Link building, la tecnica SEO ideale per attività locali

Link building, la tecnica SEO ideale per attività locali

Avere una presenza online, e promuovere la propria attività in rete, richiede necessariamente un buon piazzamento nei motori di ricerca. Far sì che la propria attività compaia fra i primi risultati quando un utente effettua una ricerca sul web permette non solo di mettere in luce la propria attività imprenditoriale ma di acquisire, di conseguenza, nuovi contatti che possono trasformarsi in potenziali clienti.

Fra le varie tecniche e strategie per operare SEO (Search Engine Optimization), e quindi per migliorare il proprio piazzamento sui motori di ricerca, vi è sicuramente il link building, ovvero una delle tattiche SEO più performanti, che se correttamente attuata, è in grado di offrire alla tua attività un buon piazzamento nei motori di ricerca, in modo complementare alla visibilità territoriale.

Come per tutte le tecniche SEO, non vi è un manuale infallibile che ti guidi su come mettere correttamente in atto una strategia di link building: per raggiungere ottimi risultati, e magari anche in poco tempo, essa richiede una pianificazione ben definita, oltre ad un notevole investimento di energie. Il consiglio è quindi quello di affidarsi ad un’agenzia di link building come Spider Link, la quale offre servizi di link building professionale. Una volta deciso il servizio di link building che più si addice ai tuoi scopi, sarai supportato da un professionista per aiutarti nella tua strategia, permettendoti di ottenere così i risultati a cui aspiri.

Cos’è il link building?

Il link building ha come scopo primario quello di far crescere il tuo sito o la tua pagina web, migliorando il posizionamento della tua presenza online sui motori di ricerca. Come suggerisce il nome, ovvero ‘costruzione di link’, ciò avviene tramite l’influenza che link ritenuti autorevoli ed affidabili da Google esercitano sul posizionamento del tuo sito. In altre parole, più i link in entrata risultano importanti per il motore di ricerca, più influenzeranno il tuo posizionamento sullo stesso.

Per questo motivo, è fondamentale riuscire a capire quali link risultano più appetibili per Google, così da riuscire a sfruttare al meglio questa tecnica per promuovere la propria presenza sul web.

Porre la giusta attenzione ai link che si scelgono per fare networking è alla base di questa strategia: scegliere infatti tanti link, ma magari non tutti pertinenti alla nostra attività, può penalizzare il nostro sito o la nostra presenza online. E’ fondamentale quindi scegliere con attenzione i link con i quali si collabora, cercando, quanto possibile, di mettersi nei panni di Google e ragionare in modo affine ad esso per effettuare una scelta corretta.

Aspetti da considerare e consigli pratici per iniziare a fare link building.

Costruire la tua rete di link in entrata richiede una pianificazione iniziale, tenendo conto di diversi aspetti importanti quali la pertinenza dei siti con cui hai deciso di fare networking (ricorda di non spaziare troppo con i settori, fai si che tutti risultino complementari e relativi al settore della tua attività), l’ autorevolezza dei loro domini agli occhi di Google e, non ultimo in termini di importanza, la prossimità territoriale (la geolocalizzazione è importante: bisogna essere presenti dove c’è necessità, non tralasciare questo dettaglio!).

Ma come si può iniziare a raccogliere quanti più link possibili e creare così il proprio network? Potresti partecipare ad eventi della tua zona, collaborando con enti locali, mostrando un continuo e crescente interesse per il settore. Potresti incentivare la collaborazione offrendo un piccolo prodotto gratuito in cambio di link, potresti approcciare e contattare qualche influencer del settore o potresti addirittura semplicemente chiedere una collaborazione.