Tutto il meglio delle Dolomiti e del Cadore

Altro

Comunicazione visiva: 5 consigli su cosa non fare

Comunicazione visiva

Nell’era di Internet e della connettività multimediale, la comunicazione visiva sta guadagnando sempre più importanza. In questo scenario, aziende di varie dimensioni e settori hanno investito nell’area, a causa del grande impatto sul pubblico target. Ecco perché se avete un’agenzia di comunicazione a Catania, Roma o Torino dovete assolutamente seguire questi cinque suggerimenti su cosa non fare con la comunicazione visiva del tuo marchio.

Per la sua attrattiva e il suo coinvolgimento, la comunicazione visiva dovrebbe essere molto ben pensata e, quindi, far parte di una pianificazione ampia e obiettivi precisi. Sviluppato in modo efficiente e professionale, è un eccellente alleato per aumentare le vendite, migliorare il posizionamento sul mercato e trasmettere valori e missioni. Altrimenti potrebbe trasformarsi in un catalizzatore di catastrofi, con il potenziale di affondare campagne e danneggiare la reputazione più forte.

1- Non iniziare mai senza obiettivi ben definiti

Come accennato in precedenza, la comunicazione visiva dovrebbe essere parte di una pianificazione ben ponderata che comprende gli obiettivi aziendali. La più grande possibilità di commettere errori sta nell’assenza di una strategia chiara. Come minimo, devi sapere perché lo stai facendo, a chi lo stai indirizzando e come eseguire le azioni.

2- Non farlo da soli

Come abbiamo visto, la comunicazione visiva è molto importante per il posizionamento di un’azienda. Pertanto, coloro che non hanno abbastanza esperienza nel settore non dovrebbero provare a progettare un marchio o una campagna per conto proprio. Le possibilità di dare un’immagine non professionale e amatoriale sono molto alte. Numerosi fattori contano quando si produce un pezzo, come dimensioni, tavolozza dei colori, posizionamento dell’immagine e così via. La gente l’ha notato davvero.

3- Non avere un manuale di identità

Non avere un manuale di identità che comunichi con i prodotti e i servizi dell’azienda e rappresenti i valori aziendali è un altro modo rapido per affondare una reputazione. Il riconoscimento del marchio è strettamente legato agli standard visivi ed estetici che utilizza. Ancora una volta, la professionalizzazione è la chiave per serietà e coerenza.

4 – Non adattarsi a piattaforme diverse

Quando si considera la diffusione di una campagna visiva, è importante ricordare che deve essere adattato a piattaforme diverse, in particolare quelle digitali, poiché ognuna ha le sue caratteristiche. Le persone accedono al Web attraverso una varietà di canali, come smartphone, tablet, desktop e notebook.

Senza le giuste estensioni, qualità, animazioni e colori, l’applicazione visiva può essere notevolmente distorta, il che rende impossibile ogni comunicazione.

5- Non rispettare le caratteristiche di ciascun supporto

Su Internet, ogni tipo di media ha il suo modo di comunicare, il suo pubblico specifico e la sua modalità di interazione. La comunicazione visiva deve comprendere e rispettare queste caratteristiche, in modo da non avere l’effetto opposto come desiderato. LinkedIn, ad esempio, non comunica allo stesso modo di Instagram.

Inoltre, la strategia dovrebbe anche conversare con il tipo di contenuto offerto e il contesto in cui viene inserito.

Come puoi vedere, ci sono diversi modi che possono portare a un errore quando si tratta di comunicazione visiva. È meglio avere sempre il supporto e la consulenza di qualcuno che sa cosa stai facendo, altrimenti tutto il denaro investito potrebbe andare in rovina, insieme alla reputazione del marchio. Lascia l’aiuto di tuo nipote per un’altra volta e investi in un’immagine professionale.

Quali competenze artistiche sono fondamentali?

La conoscenza dell’arte tradizionale e classica è molto importante e utile se vuoi lavorare nella comunicazione.

Soprattutto se ti occupi di motion graphic.

È molto facile disegnare le tue idee su carta, invece di costruire i loro modelli di computer, per vedere se funzionano bene. Gli schizzi vengono eseguiti più rapidamente, riservando uno spazio per il brainstorming di idee diverse.

Chiunque può imparare a utilizzare il software di sicuro, ma per creare grafica animata visivamente accattivante, le abilità artistiche fondamentali sono un must